PPF

PPF – PAINT PROTECTION FILM

La pellicola adesiva protettiva anti-sasso che protegge la carrozzeria da graffi, sassi ed agenti atmosferici

Nel mondo delle pellicole adesive per auto si è aperto in breve tempo il mercato del PPF (Paint Protection Film).

Come dice il nome stesso, si tratta di un protettivo adesivo trasparente, che risulta essere valido contro i tipici graffi da chiavi, abrasioni da manovra, sassi in autostrada, pioggia, sole e salsedine.

La struttura di queste pellicole è poliuretanica, componente che permette al film di far penetrare per poi respingere qualsiasi agente esterno.
Il principale proprietà utile al suo scopo è quindi l’estrema resistenza alla trazione, infatti il materiale riesce a sostenere le tipiche abrasioni causate da errate manovre urtando muri o altri veicoli e, laddove non si verifichi un’ammaccatura della carrozzeria, il pezzo urtato risulterà protetto nel 90% dei casi.
Il PPF è infatti utilizzato da molte case automobilistiche, anche di prestigio come Porsche e Ferrari, per proteggere le auto nei punti più sensibili al pietrisco come i parafanghi posteriori.
Il vantaggio estetico dei PPF risiede soprattutto nella trasparenza del prodotto, infatti la differenza cromatica fra una carrozzeria trattata ed una vergine è leggera al punto da non essere percepibile ad occhio nudo. Questo fenomeno si apprezza in articolar modo sui colori bianchi.
Il PPF può essere installato in diverse modalità: integrale o parziale, con sagome pre-tagliate o con tagli manuali, sia all’esterno che all’interno dell’abitacolo.
Le applicazioni parziali sono quelle che prevedono l’installazione solamente sui componenti più a rischio, che nella moltitudine dei casi interessano solo i paraurti ed il cofano.
Ad oggi esistono diverse fabbriche di pellicole che producono questi efficienti materiali protettivi, che sono sempre alla ricerca di soluzioni atte a migliorarne le caratteristiche.
Il PPF viene infatti prodotto sia in finitura lucida che opaca, quest’ultima utilizzata nei trattamenti integrali per consentire al tempo stesso anche di cambiare la finitura del colore esistente, così come una sua particolare versione in grado di non alterare l’immagine a causa dell’ “effetto lente” viene impiegata sul parabrezza.
Le proprietà che rendono il PPF un materiale molto resistente sono le stesse che lo rendono corposo, pertanto non è conformabile come le pellicole da car wrapping. Per questo motivo, su componenti particolarmente complessi, riesce a modellarsi in modo limitato, coprendo il 90% della superficie. Nell’esempio di un paraurti supersportivo, che vanta forme decise e rientranze profonde, il trattamento potrà essere eseguito in maniera limitata in quanto la rigidità del materiale non consentirebbe di raggiungere i punti più profondi.
In questi casi, per chi ricerca soluzioni integrali con copertura pari al 100%, si può ricorrere al Liquid Wrap con CWR3, un prodotto poliuretanico che vanta le stesse caratteristiche, ma la sua applicazione a spruzzo consente di raggiungere la totalità delle superfici senza incorrere alla necessità di eseguire tagli e giunture dettate dalla conformazione dei componenti da trattare.

cwr3 pellicola protettiva trasparente auto-car wrapping-wecanpro-roma

Il prodotto più robusto per la protezione della carrozzeria, trasparente lucido e opaco

pellicola protettiva auto-paint protection professional-roma-car wrapping
PPF-Pellicola adesiva anti sasso per la protezione parziale o completa dell’auto
sanificazione auto-igenizzazione auto-roma-wecanpro
Sanificare l’auto e l’ambiente con ozono e perossido di idrogeno stabilizzato